Approfondimenti, Bimbi con i Libri, Piccoli lettori crescono

Inventare un gioco passando da un libro

Stava per andare dritto dritto a sbattere contro il tornello, e allora sarebbero stati guai… Chinandosi in avanti sul carrello, spiccò una corsa… la barriera si avvicinava sempre di più… ecco, non sarebbe più riuscito a fermarsi… aveva perso il controllo del carrello… era a un passo… chiuse gli occhi, pronto all’urto…

Ma l’urto non venne… lui continuò a correre… aprì gli occhi.

Una locomotiva a vapore scarlatta era ferma lungo un binario gremito di gente. Un cartello alla testa del treno diceva Espresso per Hogwarts, ore 11. Harry si guardò indietro e, là dove prima c’era il tornello, vide un arco in ferro battuto, con su scritto Binario Nove e Tre Quarti. Ce l’aveva fatta.

Una nube di fumo proveniente dalla locomotiva si alzava in grossi anelli sopra la testa della folla rumorosa, mentre gatti di ogni colore si aggiravano qua e là tra le gambe della gente. Gufi e civette si chiamavano l’un l’altro col loro verso cupo, quasi di malumore, sovrastando il cicaleccio e il rumore dei pesanti bauli che venivano trascinati.

Harry Potter e la pietra filosofale

Questo è uno dei miei momenti preferiti di tutta la saga. Sarà che amo i treni. Sarà per il profumo di libertà. Sarà che mi carica di entusiasmo, quello speciale che sta all’inizio di un viaggio. Sarà che in quel momento facciamo la conoscenza di una famiglia speciale, i Weasley 😍! Sarà per questo e tanti altri motivi, fatto sta che ogni volta che rileggo questo pezzo o guardò il film io mi incanto! Quanto mi piacerebbe attraversare quel muro e salire su quel treno!

Stamattina la febbre era scesa, la bava drenata e allora via! lungo il corridoio della fantasia, sempre dritto fino a King’s Cross!

E’ stato davvero un momento divertente. Il trenino è arrivato a Hogwarts sano e salvo nonostante il macchinista di oggi fosse un pò Godzilla.

APPUNTI/SPUNTI

Passare del tempo di qualità con i bambini rafforza il legame e funziona anche come scacciapensieri per gli adulti!

Utilizzare elementi diversi per costruire e inventare situazioni complesse e non standardizzate, stimola bambini (e adulti) nella ricerca di soluzioni, adattamenti e innovazioni.

Smontare insieme quello che si è costruito, oltre ad educare i bambini a prendersi cura delle proprie cose e dello spazio comune, può essere utile a concludere una situazione che è stata particolarmente apprezzata invitando, al tempo stesso, i bambini a iniziare a immaginare cosa potrebbero cambiare o migliorare, aggiungere o togliere la prossima volta.

Annunci

9 pensieri riguardo “Inventare un gioco passando da un libro”

    1. In realtà il blog nasce proprio con questo scopo … o meglio, l’obiettivo era quello di presentare un libro dal quale prendevo spunto per suggerire attività esperenziali o laboratori. Ovviamente mi sono persa per strada 😂😂😂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...